SEI IN > VIVERE FRIULI VENEZIA GIULIA > CRONACA
articolo

Pordenone: Arrestato rapinatore seriale, tra le vittime minori e studenti

1' di lettura
26

La polizia ha arrestato un rapinatore seriale, un ventenne di origini campane da anni residente a Pordenone, pregiudicato, che tra il settembre e l’ottobre scorsi era diventato un vero e proprio incubo degli studenti della sede del Borgo Sant’Antonio del liceo Leopardi Maiorana.

Diverse infatti le denunce presentate da parte di studenti che hanno raccontato in Questura di essere stati rapinati da un giovane in prossimità dell’istituto scolastico. Secondo quanto ricostruito, il 20enne agiva sempre seguendo lo stesso modus operandi: avvicinava le vittime con la scusa di chiedere pochi spiccioli per l’acquisto di un biglietto dell’autobus, quindi in modo violento, s’impossessava del portafoglio dei ragazzi e si dava alla fuga. In tre circostanze le vittime hanno riconosciuto il loro aggressore che è stato denunciato alla Procura di Pordenone.

All’arrestato vengono contestate anche due rapine commesse con il medesimo modus operandi in prossimità della fermata degli autobus vicino alla stazione ferroviaria ed il furto, in due occasioni, al supermercato PAM di via Garibaldi. Le indagini condotte dalle Volanti della Questura di Pordenone hanno permesso d’identificare l’autore di tali fatti, anche grazie all’ausilio della locale Polizia Ferroviaria, proprio nel medesimo soggetto autore delle rapine in danno degli studenti.

Pertanto il pm ha chiesto al gip del Tribunale di Pordenone un’ordinanza di custodia cautelare in carcere che è stata eseguita il 6 gennaio a Napoli, dove il giovane aveva fatto rientro da qualche giorno presso l’abitazione dei propri nonni. Al termine delle formalità di rito l’uomo è stato tradotto presso il carcere di Poggioreale.



Questo è un articolo pubblicato il 09-01-2024 alle 15:02 sul giornale del 10 gennaio 2024 - 26 letture

All'articolo è associato un evento






qrcode