SEI IN > VIVERE FRIULI VENEZIA GIULIA > CRONACA
articolo

Pordenone: perseguita per due anni la ex, braccialetto elettronico e divieto di avvicinamento ad un 42enne

2' di lettura
40

Gli agenti Questura di Pordenone hanno dato esecuzione ad una misura cautelare del divieto di avvicinamento emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Pordenone, su richiesta del Pubblico Ministero Andrea Del Missier, nei confronti di un quarantaduenne residente a Chions accusato di stalking nei confronti della sua ex compagna.

Le indagini, coordinate dalla locale Procura e portate avanti dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Pordenone, hanno permesso di accertare plurimi e reiterate vessazioni e minacce proferite dall'uomo nei confronti della sua ex compagna, trentaquatrenne residente in provincia di Venezia, dalla quale l'uomo aveva avuto due figli. Le condotte persecutorie hanno avuto inizio nell'aprile 2022 dopo la decisione della donna d'interrompere la relazione a causa dei comportamenti violenti dell'uomo che portavano la donna, spaventata per la propria incolumità, a richiedere ed ottenere l'emissione di un ammonimento del Questore di Pordenone.

Tuttavia nonostante il provvedimento emesso dall'Autorità Provinciale di Pubblica Sicurezza l'uomo, accecato dalla gelosia, ha continuato a minacciare la ex e il suo nuovo compagno, tanto, che la donna, sempre più spaventata, si recava nuovamente in Questura questa volta per presentare una denuncia contro l'uomo. Gravi e reiterate le condotte persecutorie e le minacce, anche di morte, poste in essere dall'uomo nei confronti della sua ex compagna: "ti incendio la macchina", "ti ammazzo", sono solo alcune delle frasi rivolte più volte alla donna.

Non solo: le indagini hanno permesso di scoprire come in una recente circostanza l'uomo, nel corso di una conversazione con alcuni familiari, avrebbe fatto pervenire l'avvertimento che la donna avrebbe dovuto provvedere all'acquisto di una bara. Stante la gravità dei fatti, nei confronti dell'uomo è stata emessa un'ordinanza di applicazione del divieto di avvicinamento alla persona offesa, alla figlia e al nuovo compagno di lei con applicazione del braccialetto elettronico ed allarme direttamente collegato con la sala operativa alla quale scatta l'allarme nel caso in cui l'uomo dovesse avvicinarsi a meno di 500 metri dalla sua ex compagna.



Questo è un articolo pubblicato il 06-02-2024 alle 16:32 sul giornale del 07 febbraio 2024 - 40 letture






qrcode