SEI IN > VIVERE FRIULI VENEZIA GIULIA > CRONACA
articolo

Pordenone: locale in pieno centro è luogo di spaccio, chiuso per 75 giorni

1' di lettura
22

Nella mattinata di lunedì 4 marzo, il personale della Divisione della Polizia Amministrativa e Sociale e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Pordenone ha eseguito il provvedimento di sospensione della licenza ex art. 100 del T.U.L.P.S. (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza), disposto dal Questore della Provincia di Pordenone, per 75 giorni nei confronti di un pubblico esercizio sito a Vigonovo di Fontanafredda.

Si è giunti a tale sospensione poiché è emerso, a seguito di mirata attività info-investigativa della Guardia di Finanza, che l'esercizio in oggetto risultava essere luogo di spaccio e frequentato da persone dedite al consumo di sostanze stupefacenti.

I militari della Guardia di Finanza assistevano ad uno scambio tra il titolare dell’esercizio pubblico ed un cliente, a cui veniva ceduta una bustina contenente 1 grammo di cocaina.

Nella flagranza del reato di cui all’art. 73 del D.P.R. n. 309/1990 il personale intervenuto rinveniva 1,5 gr di cocaina, infiorescenze di “marijuana” per un totale di gr 523,9, con valore di THC superiore ai termini di legge, altre sostanze varie sfuse ed un bilancino di precisione.

La tutela e il decoro del contesto urbano, nonché la sicurezza dei giovani che frequentano la zona, sono le motivazioni che hanno indotto il Questore di Pordenone ad adottare il provvedimento suddetto.

Il locale in argomento si trova infatti in pieno centro Cittadino dove si svolgono innumerevoli attività sociali e frequenti iniziative culturali.



Questo è un articolo pubblicato il 05-03-2024 alle 16:01 sul giornale del 06 marzo 2024 - 22 letture






qrcode